Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: L'iperscientifico SuperQuark parla di bici in TV e non meziona l'altra metà dell'universo a P.U.

L'iperscientifico SuperQuark parla di bici in TV e non meziona l'altra metà dell'universo a P.U. 7 Anni 5 Mesi fa #58

  • wunkyai
  • Avatar di wunkyai
  • OFFLINE
  • rotelline
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
ieri sera a cena guardavo la trasmissione di Piero Angela, superquark.
Guardavo a saltare, ché mia moglie è rientrata tardi, e ho iniziato tardi a cucinare.
Durante la cena guardavo SuperQuark e, dopo aver parlato del problema petrolio nel golfo del Messico, Angela introduce una della più grandi invenzioni dell'uomo, la ruota col mozzo, e quindi "il mezzo più efficiente esistente", la bicicletta.
Non vi racconto in dettaglio il servizio, a breve sarà visibile su Rai Click.
Parla dei 25 Milioni di bici in Italia, la maggior parte conservate in cantina..
per farla breve, Angela spiegava che il vero 'limite' della bicicletta (tradizionale ovviamente) è che la bici per non essere scomoda deve rispettare le misure antropometeriche di chi la usa, e fa vedere quelli che, con l'aiuto di laser e sistemi elettronici, prendono le misura per fare i telai custom.
Aggiunge dicendo che solo 15 negozianti in Italia hanno questi servizi/sistemi mentre negli USA sono molto più diffusi.
Poi concludo mostrando un sistema di pedalata assistita nella ruota posteriore, da poter montare ?after market' anche sulla maggior parte di bici esistenti; per incicso non dice la marca ma si vedeva che era il sistema con il portamotore nel mozzo rosso, on il BionX quindi.
Ora io mi chiedo; per quale motivo Angela, che sicuramente dispone di una redazione con i controfiocchi, che ha accesso privilegiato presso tutto il mondo scientifico ed accademico, ha saltato a piè pari un mondo, quello degli HPV, che è ormai oggettivamente 'visibile'.
Sarebbe forse il caso di fargli notare che esistiamo, non solo come associazione, ma proprio come 'concetto'.
Sarebbe forse il caso, per tagliar corto,  di indicargli solo 2 libri, quello di Wilson e quello di Burrows.
Sarebbe il caso di inviargli qualche video dello SPEZI.
Sarebbe il caso che venisse a conoscenza del Policumbent, ed anche del progetto di Carignani.
sarebbe il caso di indicargli il ns Forum (quello più attivo, non questo che vedo languire un po'..) per rendersi conto non solo che il fenomeno e in lenta ma inesorabile crescita, ma soprattutto delle testimonianze di chi ha scoperto queste 'bici libere' e non le molleranno mai più...
Qualsiasi comunicazione, per essere credibile ad uno che se la tira col concetto di scientificità 'vera', dovrebbe essere ufficialmente inviata da nostri campioni accademici, ovvero Il ns. Pres. e il ns. Prof. Minetti.
E sarebbe anche da sottolineare il potenziale enorme di crescita che ha questo settore, sia dal punto di vista industrial-artigianale che dal punto di vista di riportare a pedalare tutta quella gente che trova giustamente e oggettivamente scomode le bici tradizionali.
numeri di telefono RAI Quark sono: 06 3751 4806 fax 3721 347 e-mail superquark@rai.it Redazione Quark - RAI via Flaminia - Saxa Rubra 00100 ROMA
Io proverò a telefonare.
Puravida
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:L'iperscientifico SuperQuark parla di bici in TV e non meziona l'altra metà dell'universo a P.U. 7 Anni 5 Mesi fa #59

  • wunkyai
  • Avatar di wunkyai
  • OFFLINE
  • rotelline
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
P.S. Ho telefonato, parlato con la Dott.ssa Livigni che si occupa della rubrica 'come si fa'. il collega che aveva realizzato il servizio era fuori, e mi ha tagliato corto chiedendo una mail, ché stava entrando in riunione. ha ribadito comunque la disponibilità sempre aperta della trasmissione agli approfondimenti scientifici di argomenti di ampio interesse. Aloha
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.171 secondi