Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Bandierine

Bandierine 7 Anni 8 Mesi fa #11

  • GiovE
  • Avatar di GiovE
  • OFFLINE
  • bicicletta
  • Messaggi: 76
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 1
Ciao a tutti
Vi passo un appello che mi e' giunto giusto dall'altra parte del mondo...
OzHPV recentemente e' venuta a conoscenza di una proposta da parte del dipartimento statale del  trasporto, di rendere obbligatorie le bandierine sui cicli recumbent. Questa proposta sarà portata ad un consiglio che ha la capacità modificare le leggi della strada in tutte le regioni dell'Australia e della Nuova Zelanda. Ci chiedevano quindi se siamo a conoscenza di studi o di ricerche che possono avere attinenza con questo argomento e nell'eventualita' di trasmetterle gentilmente al seguente indirizzo  OzHPV     president[at]ozhpv.org.au          potete anche girarle nel forum e poi io la trasmetto a Eric Ball
per approfondire      http://www.bicycles.net.au/forums/viewtopic.php?f=29&t=25671
 
Eventuale materiale puo' essere utile anche a noi, sempre nella speranza che a nessun politico, o burocrate che sia, passi mai per la testa di dover dotare i veicoli piu' bassi di "tot" di bandierina. Credo sia giusto resti una scelta individuale (se qualcuno si sente piu' sicuro con la bandierina benissimo) anche perche' non ne trovo un' effettiva utilita', sarei molto piu' propenso a parlare di un caschetto obbligatorio (qualcuno mi sta gia' odiando)...
E poi vi immaginate le automobili del cavallino rampante o del toro infuriato andare in giro con una bella bandierina catarifrangente sul tetto...
Ormai mi sembra si sia arrivati al punto di dire ...togliamo le biciclette dalla strada! E' infatti molto piu' facile che abbassare un po' il muso di questi benedetti SUV in modo tale che chi li guida riesca a vedere almeno qualcosa dei 10 metri davanti al paraurti...

scusate lo sfogo

Giovanni E.
Giovanni Eupani
nel dubbio... Pedala! eretic
when in doubt... Spin!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Bandierine 7 Anni 8 Mesi fa #12

  • paoloB
  • Avatar di paoloB
  • OFFLINE
  • velomobile
  • Messaggi: 157
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
Questione interessante che meriterebbe degli studi. La mia percezione di ciclista sia "standard" sia reclinato è che CHI NON GUARDA NON VEDE. Nel 99% dei casi chi mette a rischio la mia vita con manovre assurde semplicemente sta facendo altro: parlando al telefono, insultando un vigile, suonando il clacson al tizio davanti mentre svolta. Potrei arrivare anche in groppa a un elefante e non mi vedrebbero comunque.

Quanto al caschetto la mia posizione è diversa. Mi trovo in linea con quanto espresso dalla FIAB e dalla ECF (European Cyclists Federation) e ben sintetizzato in:
ECF 1998. 2. MAGGIORE SICUREZZA IN BICICLETTA. Senza rendere obbligatorio l'uso del casco
e in un altro documento più sintetico:
Osservazioni FIAB ed ECF sul tema dell’obbligatorietà del casco per i ciclisti
Sostanzialmente a determinare la sicurezza è, prima di tutto, la DIFFUSIONE. Concetto banale: se transiti in auto su una strada pedonale fai mooooolta attenzione ai pedoni... analogamente, se per la strada ci sono TANTI ciclisti tu automaticamente fai mooooolta attenzione ai ciclisti, mentre se ne compare solo uno ogni 10 km magari non te l'aspetti e crack! lo spalmi sul cofano.
E se, come accaduto in australia, l'obbligo del casco fa diminuire i ciclisti... ecco che andare in bici diventa PIU' pericoloso. V. grafici nei documenti su riportati.
Che poi sia ben più che SAGGIO usare il casco è sacrosanto, io lo metto in tutte le stagioni e a prescindere dallo scopo del mio pedalare. D'altronde per quasi tutti gli altri pezzi del mio corpo, dovessi perderli, posso (forse e con difficoltà, certamente) farmene una ragione. Se perdo la zucca invece non c'è più alcuna "ragione" possibile.
 
PaoloB
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Bandierine 7 Anni 8 Mesi fa #13

  • GiovE
  • Avatar di GiovE
  • OFFLINE
  • bicicletta
  • Messaggi: 76
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 1
ciao a tutti

riporto qui alcune risposte all'appello bandierine da parte di personaggi di spicco del mondo HPV che mi trovano assolutamente concorde.
Per quanto riguarda il casco comunque il mio era un appunto puramente personale e per carita' lungi da me l'idea di proporre un obbligo quale che sia (e' solo che io piuttosto che essere obbligato ad andare in giro con la bandierina andrei in giro con il casco, e non perche' lo faccio gia', ma perche' sono conscio che come dice Paolo...chi non ti guarda non ti vede, e quindi a quel punto è molto piu' utile avere la testa ben protetta piuttosto che sventolare qualche vessillo)
Infatti a fare pandant con le osservazioni del nostro presidente potete vedere qui sotto tra le osservazioni di Theo come un divieto possa creare altri problemi  (il divieto di condurre l'automobile con un tasso alcolemico superiore a 0,5)

GiovE

allego in foto un  abbigliamento alternativo e a mio modo di vedere piu' efficace della bandierina per farsi notare 
         (la signorina in foto ha partecipato ai mondiali di Allegre 2006 dove con cotanta mise ha effettuato 2 volte la prova dei 200m lanciati !!!)



Oh dear, more legislation. I am unaware of any studies and can only offer my personal observations in Switzerland.

1) People generally regard recumbents as "dangerous" because of this visibility issue, always citing the cases when a recumbent may not be visible from behind when between two cars and the case that a recumbent rider may not be able to see over a car himself or herself.

2) Most recumbents actually in use here are not the very low type but have an eye height comparable to that of cars or even higher.

3) There are actually so few recumbents in use here that this isn't an issue and meaningful statistics are difficult.

4) When you look at it objectively, the visibility to and from even low recumbents is adequate and the only danger comes from people who do not observe required driving practices.

5) Required flags, as similar things like required vests, don't seem a large burden, but should be rejected out of principle because not the safe vehicles (recumbents) should become safer, but rather the dangerous vehicles (motorised vehicles). If the very safest vehicles are penalised, they are used less and the overall safety is reduced, as is the case with helmet legislation.

Incidently, bicycle safety has reduced dramatically in Switzerland last year, especially in cities. A study in Zürich just showed that the "unsafer" riders are mosty men between about 25 and 40, often in single vehicle accidents in the evening, often under influence of alcohol. The police think that these are mostly people who go drinking and because of the 0.5 permille limit have switched from cars to bikes (although there is no difference legally in this respect) and are also not experienced cyclists.

Cheers,
Theo Schmidt
Future Bike Switzerland
 
I agree with Theo with this, it should be the responsibility of the person in charge of the potentially much more dangerous vehicle to be aware of all other road users. This unfortunately in many countries, would require a change in the law to enforce the responsibility onto drivers.

I would suggest that before this goes any further, all parties concerned should study the accident statistics to see what accidents have happened (if any) involving HPVs including cyclists and what the causes were. Care does need to be taken with the interpretation of the results to get the correct cause, for example, there are a significant number of accidents involving cyclists in the UK from lorries turning left and squashing a cyclist on the inside (remember we drive on the left here). This can be described as the lorry driver failing to see a cyclist, which is true, but the cause of the accident is the cyclist placing themselves into a very dangerous position where the driver may not be able to see them.
My father, driving a coach, has been in exactly this situation; he was at traffic lights waiting to turn left and to avoid the coach going over the pavement as he turned he had allowed space on the left. A cyclist had, despite the coach's indicators being on, ridden alongside the coach as the lights had changed and it pulled away. The cyclist was knocked over and though, thankfully, he was unhurt, his bike was flattened.
No amount of safety clothing and flags would have helped here as the cyclist had deliberately put himself into a very dangerous position.

If a cyclist is hit by a car was it because the cyclist was deliberately making themselves invisible or because the driver just wasn't paying attention? Cars aren't required to have lots of reflective stickers on the back, why should cyclists?

The roads are open to lots of vehicles from pedestrians and horses through to juggernaughts and all should respect the rights of the others to use the road. So while drivers should make sure they are aware of other road users, cyclists should make some effort not to be completely invisible, in the same way that you would wear appropriate clothing to suit the weather conditions you are riding through.


Cheers
gNick
Allegati:
Giovanni Eupani
nel dubbio... Pedala! eretic
when in doubt... Spin!
Ultima modifica: 7 Anni 8 Mesi fa da GiovE.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Bandierine 7 Anni 7 Mesi fa #36

  • wunkyai
  • Avatar di wunkyai
  • OFFLINE
  • rotelline
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Salve prodipropulsi! Approfitto di questo topic per inaugurare il ns. forum.
Al di là del discorso bandierina obbligatoria sì/no, ho letto diverse testimonianze e pareri di pedalatori reclinati e velomobilisti che considerano la bandierina un accessorio fondamentalmente inutile e che 'rovina' anche l'aereodinamica dei nostri efficienti mezzi a P.U..
Tutte opinioni molto circostanziate anche da esperienze sul campo, e che si possno sintetizzare col concetto di PaoloB; chi non guarda non vede.
Da alcune foto che ho visto del raduno di Alpe Adria, noto che molti usano sì una bandierina, ma alta qualche spana appena sopra il casco, ovvero a non più di 1,20/1,40 mt. dal suolo.
Premesso che il mio approccio è del tipo cioè che ogni cosa che aumenta la visibilità aumenta la possibilità in % di essere notati, una bandierina così bassa ha veramente poco senso. Ho sempre considerato la bandierina qualcosa che dovesse essere più alta della media dei tetti delle auto, utile per essere notati dal traffico che segue PRIMA che il mezzo subito dietro noi ci superi.
Infatti io uso entrambe le 'estensioni' della bandierina divisibile opzionale di Azub. Inserita la stecca nel portapacchi, non l'ho mai misurata, ma credo che così la mia bandierina 'viaggia' a un'altezza di oltre 2 metri. Fa troppa resistenza aereodinamica? Evvabbè, non sono un tipo così corsaiolo, e non lo è neanche la mia bici.
Detto questo, comunque, nel traffico considero molto, ma molto più importante un buon retrovisore (se mi si rompe vado in panico !...) e anche (assolutamente) un avvisatore acustico bello potente, non il campanellino, un tromba vera e propria o un buon poti-poti !
Insomma, se bandierina deve essere, che sia bella alta, sennò serve a ben poco. Io la uso sempre, alta e vistosa, e col buio ci attacco anche un paio di lucette chimiche da pesca (nell'atesa di poter comprare qualcosa del genere www.xenoline.com/xennigfiskit6.html)
Ogni aiuto, come dice la stessa parola, aiuta, anche a rischio di essere ridicolizzato, se si mettono a ridere vuol dire che mi hano visto...
PURAVIDA
Ultima modifica: 7 Anni 7 Mesi fa da wunkyai.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Bandierine 7 Anni 7 Mesi fa #42

  • framugio
  • Avatar di framugio
  • OFFLINE
  • rotelline
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
ciao! concordo pienamente con Wunkyai! IL principio che "because not the safe vehicles (recumbents) should become safer, but rather the dangerous vehicles (motorised vehicles)" è sacrosanto...ma il problema pratico è sopravvivere all'automobilista... e a mali estremi.. Giovanni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Bandierine 6 Anni 11 Mesi fa #103

  • GiovE
  • Avatar di GiovE
  • OFFLINE
  • bicicletta
  • Messaggi: 76
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 1
Lancio un'idea per chi proprio non vuol rinunciare alla bandierina...
L'altro giorno son stato da Decatlon  dove ho comprato una canna da pesca per la modica spesa di euro 3.00. La canna è la più piccola ed è composta da tre elementi, eliminando il più grosso (magari ci fate la fusoliera per un aliantino) ne restano due, più che sufficienti per la lunghezza necessaria e se volete potete accorciare ancora, non vi resta che fissare la canna come meglio ritenete e farvi la bandierina con un giubbino ad alta visibilità che vi avanza. Per le sparate fuori porta tenete la canna abbassata, quando arrivate in città "sguainate" la bandiera.
ciao
Giovanni Eupani
nel dubbio... Pedala! eretic
when in doubt... Spin!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.185 secondi