Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Le salite

Re:Re:Le salite 5 Anni 7 Mesi fa #477

  • paoloB
  • Avatar di paoloB
  • OFFLINE
  • velomobile
  • Messaggi: 157
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
ehm... mi permetto di dire che 45 minuti a settimana per 8 settimane fanno una totale di sei ore di esperienza reclinata... praticamente niente.
E infatti mi pare uno dei punti critici dell'articolo, tuttavia è quel che abbiamo di meglio in letteratura al momento. Qui al Poli con il nuovo trainer non avremmo problemi a mettere in piedi un test analogo... un bel numero di reclinati tra i contatti mi pare di averlo... mumble mumble, quel che manca sono giornate da 36 ore e tanta tanta caffeina (no che poi alza i battiti!).
A dire il vero del testing di potenza anaerobica lo stiamo portando avanti con il nostro preparatore atletico del CUS Torino Triathlon (ma non usiamo la procedura Wingate dell'articolo bensì un carico più graduale con un picco e il carico è dato da un semplice ciclomulino Lemond Revolution). Per ora abbiamo testato 3 atleti e quel che salta all'occhio è che i 2 novizi alla posizione reclinata (il terzo è Gallo) non riescono a fare a meno di appendersi al manubrio in fase di spinta massima, nonostante chiare istruzioni pre-test. Anche Gallo un po' lo fa, ma in modo molto più contenuto ovvero senza arrivare a sollevare le spalle dallo schienale come fanno gli altri. Io, per contro, che sono uno sprinter puro senza resistenza, quando spingo a tutta in anaerobico sollevo addirittura il bacino per puntare meglio le spalle. Verrò testato in una delle prossime sessioni... stay tuned
Comunque pare che l'output medio sia maggiore, anche se di poco,a 130° piuttosto che a 140°. Ed entrambi gli output sono maggiori, anche se di poco, a quelli espressi dalla posizione in piedi. MI piacerebbe sapere se il test è stato eseguito in condizioni reali o di laboratorio (ciclista su argagno fissato a terra che non pone problemi di mantenimento dell'equilibrio).
Condizioni di laboratorio, nessun equilibrio da gestire.
Io starei bene attento a dare per scontato che le comparazioni tra output anaerobici e aerobici possano dare risultati simili. Secondo me in reclinata la soglia aerobica si alza (il torace è molto più libero di pompare aria per cui è verosimile che si possa ottenere un output aerobico maggiore).
Sì, è possibile che ci sia questo vantaggio, altro test da fare. Però la prevalenza che la pompa (cuore) deve superare potrebbe giocare in senso opposto e compensare. Sempre in funzione dell'altezza relativa seduta movimento (e della pendenza).
Ciao
PaoloB
Ultima modifica: 5 Anni 7 Mesi fa da paoloB.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Re:Re:Le salite 5 Anni 7 Mesi fa #478

  • enrico
  • Avatar di enrico
  • OFFLINE
  • celerifero
  • Messaggi: 12
  • Karma: 0




Io starei bene attento a dare per scontato che le comparazioni tra output anaerobici e aerobici possano dare risultati simili. Secondo me in reclinata la soglia aerobica si alza (il torace è molto più libero di pompare aria per cui è verosimile che si possa ottenere un output aerobico maggiore).
Sì, è possibile che ci sia questo vantaggio, altro test da fare. Però la prevalenza che la pompa (cuore) deve superare potrebbe giocare in senso opposto e compensare. Sempre in funzione dell'altezza relativa seduta movimento (e della pendenza).
Ciao Forse anche per questo che secondo me in condizioni "normali" e non di test anaerobico di laboratorio un BCA ottimale si situa un po' al di sotto di quelli risultanti da questo test? Un BCA più chiuso vuole dire cuore più alto rispetto ai piedi a parità di dislivello tra seduta e mov centrale
marameo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Le salite 5 Anni 7 Mesi fa #479

  • enrico
  • Avatar di enrico
  • OFFLINE
  • celerifero
  • Messaggi: 12
  • Karma: 0
http://www.youtube.com/watch?v=FG_j7kH5RgE
qui si vedono due troytec che arrampicano su una salitella non proprio da infarto. IL BCA è più o meno quello indicato dall'esperimento (è quello della foto allegata al primo post), ma l'andatura mi sembra tutt'altro che irresistibile (poi dipende anche dal ciclista però la mia sensazione è che se "si tirassero su" un po' andrebbero meglio).
http://www.youtube.com/watch?v=bfnSemX1BtA
qui invece sono io al sella ronda sulla slyway appena presa di seconda mano da bonazzoli: misure ancora da sistemare infatti rimbalzo continuamente sul sedile. Nonostante questo il paragone con le altre bici mi sembra salti subito all'occhio. Il BCA non era chiuso come ce lo ho ora ma sicuramente più chiuso di quello delle troytec; non riesco a misurarlo perchè la bici non viene mai ripresa da un angolatura decente. Ok, fine dello spot...
marameo
Ultima modifica: 5 Anni 7 Mesi fa da enrico.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:Le salite 5 Anni 7 Mesi fa #480

  • enrico
  • Avatar di enrico
  • OFFLINE
  • celerifero
  • Messaggi: 12
  • Karma: 0
recupero un esperimento effettuato due anni fa su una salita dalle mie parti: 6 km all'8% medio di pendenza + 2 km di saliscendi con la Sly. 4 ascensioni con un BCA più aperto (27 gradi circa di inclinazione sedile e 16 gradi circa di inclinazione seduta - movimento centrale = BCA di 180 - 27 -16 gradi cioè 137 gradi) e 3 ascensioni con BCA di 127 gradi.
Le ascensioni sono state effettuate alternandole in questo modo: 1 salita BCA aperto - 2 salite BCA chiuso - 2 salite BCA aperto - 1 salita BCA chiuso - 1 salita BCA aperto (fatta in più perchè una della salite con BCA aperti aveva dato un tempo un po' troppo fuori dalla media, probabilmente non stavo bene) Riporto quello che avevo scritto all'epoca nel forum BRI
Ho effettuato 4 salite in posizione più sdraiata e 3 salite in posizione più eretta. I tempi registrati sono i seguenti:
più sdraiato
1. 37.16
2. 37.18
3. 36.45
4. 38.55
media su 4 tempi: 37,33 media su 3 tempi (l'ultimo è troppo fuori): 37.06
più seduto
1. 35.47
2. 36.00
3. 36.05
media sui tre tempi 35.58
Anche escludendo il quarto tempo ottenuto nella posizione più sdraiata la media ottenuta è comunque di oltre un minuto di differenza, con un miglioramento di circa il 3%. Non so se queste misurazioni possano avere un significato statistico, ma credo che siano abbastanza indicative.
Insomma un BCA sotto i 130 gradi mi aveva dato risultati migliori di quelli di un BCA sopra i 130 gradi; questa cosa potrebbe confermare l'innalzamento della soglia aerobica che si ottiene alzando il cuore rispetto al mov centrale.
Un gpx della salita è disponibile qui
https://www.dropbox.com/s/axvglutwnkdr7zn/AGO-20-10%20053546%20PM.gpx
marameo
Ultima modifica: 5 Anni 7 Mesi fa da enrico.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.348 secondi